Franca Rame: L'ORGASMO 3a parte

Dallo spettacolo "Sesso, grazie tanto per gradire" Franca Rame recita la Prima parte del monologo esilarante e comico che culmina con la simulazione di un orgasmo. Teatro Smeraldo 8 marzo 1995

Visita il canale YouTube di Franca: http://it.youtube.com/user/FrancaRameVideo

Anno: 

Commenti

LA LEGGE E ‘ E DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI COMPRESI : DEPUTATI SENATORI PRESIDENTI DI REGIONE,PROVINCIA E COMUNE PROFESSORI UNIVERSITARI,PRIMARI. DIRIGENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E QUINDI GIA’ 2000 FIRME RACCOLTE IN DUE SETTIMANE PER FA APPLICARE LA RIFORMA BRUNETTA ANCHE AI NOSTRI DEPUTATI E SENATORI IN QUALITA DI DIPENDENTI PUBBLICI E CONTRO LO SMANTELLAMENTO DELLO STATO SOCIALE, LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SCUOLA, DELLA PREVIDENZA E DELLA SANITA, FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE SU:
http://firmiamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori

Ho visto l'intero spettacolo in dvd, purtroppo non in teatro, e lo trovo sublime. Ho l'intera collezione del teatro di Dario Fo e Franca Rame ed è una vera gioia per gli occhi, il cuore, il cervello e l'anima!

Michael Grimaldi
http://cioccolatiniavvelenati.blogspot.com

A propostito di orgasmo mascolino Sylvie Coyaud parla del rapporto tra la materia grigia e gli spermatozoi. Deridere la psicologia evoluzionista equivale a sparare sull'ambulanza, ma in tempo di crisi non si butta via niente. Geoffrey Miller dell'università del Nuovo Messico, si legge sul New Scientist, ha scoperto un legame tra mobilità degli spermatozoi e intelligenza. Ha analizzato i dati riguardanti l'eiaculato di 425 reduci della guerra in Vietnam, raccolto nel 1985, per capire se aveva sofferto dell'Agent Orange (il defoliante sparso sulle foreste per lasciare il nemico allo scoperto) e li ha paragonati coi risultati ottenuti dagli stessi soldati ai test che misurano il quoziente d'intelligenza. La correlazione tra qualità dello sperma e del cervello è minima ma indubbia, sostiene Miller, e sarebbe dovuta al fatto che da millenni le donne preferiscono accoppiarsi con uomini brillanti, creativi e spiritosi. Finché il partner doveva difenderle dai predatori e procurare la bistecca, preferivano una mira precisa e muscoli scattanti iscritti -presumibilmente - nei geni del cromosoma Y, poi trasmessi ai figli. Fatto ciò, hanno selezionato i geni per le facoltà mentali attraenti. Iscritte nell'Y anch'esse, presumibilmente, perciò mancano a noi XX. Miller deve ora spiegare perché quei geni non si esprimono nella popolazione tifosa, bellicosa o parlamentare, ma nel frattempo, si candida a un secondo premio Ig Nobel. Il primo, per l'economia, lo ha ricevuto il due ottobre per la scoperta che le ballerine di lap-dance ricevono più mance durante il periodo di fecondità.
Nel frattempo la sottosegretaria di Stato francese Nathalie Kosciusko-Morizet con delega all'ecologia che ha alle spalle un albero genealogico di consumati politici che affonda le sue radici nel '700 (tra i suoi antenati c'è il patriota polacco Tadeusz Kosciuszko) e davanti, la nuova sfida ambientalista cerca di sensibilizzare i francesi sull'impatto devastante che l'inquinamento ha oltre che sull'ambiente anche sulla fertilità maschile. Per farlo Nathalie sta promuovendo la diffusione del documentario Males en péril, diretto da Sylvie Gilman e Thierry de Lestrade, 52 minuti d'immagini per spiegare come alcune molecole chimiche contenute nella plastica e nei pesticidi compromettano la funzionalità degli spermatozoi, mettendo così a rischio la continuità della specie.
Fonte: (Dweb)
Tirando le somme gli uomini quindi più inquinano più diventano stupidi e quindi inquinano ancor di più...se qualcuno sopravviverà all'estinzione avrà anche un quoziente intellettivo bassissimo.
Saranno le donne a salvare la specie?

Visti i dati dell'ig-Nobel Miller e il documentario sull'infertilità maschile dovuta a molecole chimiche-non sapevo esistessero anche molecole non chimiche- derivate da plastica e pesticidi non resta che sperare in una partenogenesi? Dubito però che l'apparato riproduttivo femminile sia esente da danni da inquinamento...la probabilità di mettere al mondo dei deficienti resterebbe comunque altissima.
Temo che la catena della stupidità da inquinamento e il circolo vizioso che ne deriva riguardi un'ampia fascia della popolazione mondiale con una scarsa possibilità di distinzione tra maschi e femmine.
Meglio forse sperare in quella selezione 'naturale' premiata dai Darwin awards?

Desidero dirti che ho rivisto 'Sesso, grazie tanto per gradire' con una coppia di amici poco tempo fa. Uno dei miei amici è malato di cancro e quel giorno aveva dolori forti per delle metastasi allo scheletro. Ha riso di cuore e mi ha ringraziato per averlo sollevato per un po' di tempo dal suo 'disagio'.
Grazie Franca, da me e dai miei amici. E'straodinario come l'arte di rappresentare la vita all'interno di una data cultura, riesca a toccare mente e cuore anche in momenti in cui sembra che un essere umano sia completamente chiuso in se stesso solo per tentare di continuare a vivere.
Grazie di cuore
Cristiana