TUTTO QUELLO CHE LA MAMMA NON VI HA DETTO... E NEPPURE IL VOSTRO GINECOLOGO I PUNTATA

Care amiche e amici, ho deciso di pubblicare a puntate "SESSO? GRAZIE, TANTO PER GRADIRE!"

 È una chiacchierata  che ha superato le 5.000 repliche in Italia e all’estero… e che è recitato da altre attrici  in ogni angolo del mondo.

Leggetelo… e mi vorrete più bene!

Un bacio franca

di Jacopo, Franca e Dario Fo

DA

"LO ZEN E L'ARTE DI SCOPARE"

di Jacopo Fo

Scenografia: un fondale raffigurante il "Paradiso terrestre" con grandi piante e molti animali. Le quinte sono formate da giganteschi ceri che ricordano quelli di Gubbio e Catania e i gigli di Nola

Franca entra in scena.

Il momento più bello per chi fa questa professione è quando si entra in scena e si viene accolti da un applauso caloroso. Grazie!

"Sesso? Grazie, tanto per gradire!" Com'è nata l'idea di questo spettacolo su un argomento così insolito?

Mi trovavo a Bolzano, nella scorsa stagione, e sono arrivati degli studenti, ragazze e ragazzi, con la fotocopia di un libro che ha scritto nostro figlio Jacopo... Jacopo ha pubblicato quindici testi ma non ne abbiamo mai parlato pubblicamente... di questo dobbiamo parlarne per forza perché è quello da cui abbiamo tratto la nostra chiacchierata... Chiedevano un autografo. "Come mai le fotocopie?" - "È esaurito. Ci interessava averlo... ci ha fatto conoscere molte cose che non sapevamo..." e una ragazza mi ha addirittura detto: "Mi ha salvato il rapporto col mio ragazzo...".

L'ho ripreso in mano... l'ho letto e riletto... "Sì, si può fare!" Dario: "Sei fuori di testa! Non potrai mai portare in palcoscenico un discorso così esplicito su un tema così insolito, intimo... Perdipiù sei anche una donna..." - "Cercherò di mediare! Devo farcela. Se è servito a tanti giovani... portandolo in teatro potrà servire ad altri giovani e perché no?... anche a degli adulti."

 

Il titolo di questo libro è un po' biricchino... e io, che sono figlia della mia mamma... e poi vi racconterò com'era la mia mamma... ho sempre qualche imbarazzo a pronunciarlo davanti a tanta gente: "Lo zen e l'arte di scopare" (mostra il libro) Mi sembra di essere al Costanzo-show.

 

Parleremo quindi d'amore... parleremo di sesso. Soprattutto d'amore. Perché?

Perché siamo profondamente convinti che in un momento tragico come quello che tutto il mondo sta vivendo... guerre, razzismo, corruzione... delinquenza, violenza... Violenza sessuale su bambini, donne... Un giovane a vent'anni ha già visto in televisione centinaia di migliaia di omicidi, stupri... In Italia nel '94: settemila stupri!... In America uno stupro ogni due minuti.

Caro-vita, miseria, poveri e barboni in aumento, inflazione, milioni di disoccupati in tutto il mondo... solitudine, oltre tre milioni di depressi, ragazzi che s'ammazzano... e potremmo continuare tutta la notte a elencare la difficoltà di vivere...

Siamo in ginocchio, accettiamo tutto.

L'unico fermento, l'unica voce che si alza è contro la prostituzione. A Milano, per esempio, sono nati dei comitati di quartiere contro la prostituzione, da ogni parte si sente gridare: "Torniamo alle case chiuse... al ghetto!". Sono state già raccolte mezzo milione di firme per l'abrogazione della legge Merlin. Quindi vedrete che riapriranno i postriboli.

Ma sì... visto come stanno andando le cose nel nostro governo, avremo finalmente un bel bordello chiuso, in un gran casino tutto all'aperto!

Comunque, va riconosciuto che il progetto di legge per la riapertura delle case chiuse é stato ragionato molto bene: le lavoratrici del sesso avranno un luogo confortevole dove svolgere la loro professione... godranno del controllo medico gratuito... 17 mensilità come i bancari... verseranno le ritenute di legge, avranno diritto alla pensione, alle ferie pagate. Ed ecco il milione di posti di lavoro promessi da Berlusconi! (Grande applauso)

Questo grande applauso viene dalle donne: siete contente di avere il futuro assicurato, eh!

 

Anno: