La Sapienza ricorda Franca Rame con un dottorato ad honorem - Foto e video della cerimonia presso l'Aula Magna del Rettorato

 

 

CLICCA QUI PER SCARICARE IL LIBRICINO DELLA CERIMONIA PER IL CONFERIMENTO DEL DOTTORATO DI RICERCA ALLA MEMORIA IN MUSICA E SPETTACOLO A FRANCA RAME CON LA TRASCRIZIONE DEI SEGUENTI INTERVENTI: 

- Prolusione del Magnifico Rettore Luigi Frati

- Allocuzione del Direttore del Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo Marina Righetti

- Elogio di Franca Rame a cura del Vicecoordinatore del Dottorato di Musica e spettacolo Silvia Carandini

- Inaugurazione della Sapienza Digital Library e la presentazione dell’Archivio Fo-Rame con interventi di: Tiziana Catarci, Prorettore alle Infrastrutture e le tecnologie, Maria Guercio, Centro DigiLab, Giovanni Solimine, Presidente del Sistema Bibliotecario della Sapienza

 

copertina e retrocopertina del libricino del dottorato a Franca Rame

 

(RASSEGNA STAMPA) Roma, 21 gennaio 2014 – Per le sue doti di attrice, registra e donna impegnata nella cultura e nel sociale , l’università La  Sapienza di Roma ha conferito il dottorato alla memoria in Musica e Spettacolo a Franca Rame. Il rettore Luigi Frati ha tenuto la prolusione, mentre ad assistere alla cerimonia sarebbe dovuto esserci il marito Dario Fo che per motivi di saluti non ha potuto raggiungere l’università romana. Presenti invece la nuora Eleonora Albanese e le nipoti che hanno ricevuto il diploma della nonna.

Al termine della manifestazione è stato inaugurato il nuovo portale Sapienza Digital Library. Nato da un progetto di ricerca triennale in collaborazione con Cineca, raccoglie in un unico sistema di deposito digitale emette a disposizione dell’intera comunità accademica la produzione intellettuale passata e futura della Sapienza.

All’interno del portale sarà possibile consultare l’archivio Fo-Rame, voluto e realizzato dalla stessa Franca. L’archivio dispone di migliaia di immagini e circa 600 ore di audio-video in continuo aggiornamento. I materiali conservati raccontano più di 60 anni di vita e di arte dei due attori e coniugi. Foto, copioni manoscritti, stesure progressive dei lavori svolti, disegni, dipinti, bozzetti manifesti e copie di contratti, fatture, libri ed articoli; l’archivio per il suo valore artistico e ricchezza dei contenuti è partener in progetti europei dedicati alle arti performative.

 FONTE: Servizio di Diana Romersi per MeridianaNotizie

 

Anno: