SENATO. DI PIETRO: FRANCA RAME? IDV E' COMUNQUE ORGOGLIOSO DI LEI

Grazie, caro Antonio! Franca

 (DIRE) Roma, 15 nov. - "L'Italia dei valori e' orgogliosa di aver contribuito a far stare Franca Rame in Parlamento; credo lo spirito di servizio, l'abnegazione, la sua operativita' e la sua dignita' siano un motivo di orgoglio per noi". Il ministro e leader Idv Antonio Di Pietro parla per la prima volta pubblicamente dello 'strappo' di Franca Rame al senato, in dissenso per un voto sulla societa' Stretto di Messina durante l'esame nelle scorse settimane del decreto fiscale collegato alla finanziaria. E lo fa proprio nel transatlantico di Palazzo Madama, mentre la senatrice e' in aula a votare gli ultimi emendamenti alla manovra 2008.
Di Pietro non svela se si sono incontrati, lui e Rame, dopo l'annuncio della fuoriuscita dal gruppo. Dice solo: "Magari ci siamo sentiti telefonicamente". Non racconta, il ministro, se ha provato a convincere la senatrice a tornare sui suoi passi: "Rame e' persona che sta in Parlamento per quel che e'- taglia corto Di Pietro- si puo' condividere o non condividere alcune sue posizioni, cosi' come e' legittimo non condividere le mie".

  


Commenti

Non mi stupisce che Di Pietro attesti la sua stima nei confronti Franca Rame, data la levatura morale di quest'ultima. Mi sorge la necessità di domandarmi se Franca Rame, per il suo preciso impegno politico, profuso fin da un lontano passato e orientato a sinistra, sia orgogliosa di Antonio di Pietro e di altri parlamentari del calibro di Massimo Donadi. Se la risposta è affermativa, mi interrogo allora se esista in capo alla senatrice un problema di coerenza politica, oppure se abbia rivolto il suo pensiero verso nuovi orizzonti. Ognuno è libero di nutrire i sentimenti che più gli appartengono, tuttavia in questo contesto così tormentato di questa fase politica, sarebbe bene se ognuno precisasse esattamente il punto in cui desidera collocarsi.

Al momento quindi con chi è schierata?

www.ilterzostato.splinder.com

Caro Rubia,
al momento Franca appartiene al gruppo misto in qualità di indipendente. Non è legata quindi a nessun partito, corrente, movimento ecc.
redazione

Grande. Ottima scelta. Non mi ha deluso, anzi la mia stima nei suoi confronti aumenta. Pensavo di non votare alle prossime elezioni, a sto punto mi chiedo: sarà possibile votare per lei?Se sì, io la voterò sicuramente.
Non si vince senza una coalizione, ma almeno si può essere soddisfatti di se stessi.

ps: sono femmina.Non "caro" ,ma cara.

www.ilterzostato.splinder.com