Ecco le proposte contro lo spreco uscite dal convegno

Qui potete leggere il testo del disegno di legge e di seguito trovate in video interventi al convegno promosso dalla Senatrice Franca Rame.

LIBERA UNIVERSITA' DI ALCATRAZ 9-11 GIUGNO 2006
Convegno sugli sprechi dell'Amministrazione pubblica

I VIDEO SONO STATI GIRATI E MONTATI DA ARCOIRIS TV

Convegno sullo spreco dello stato Italiano - Primo tempo
Convegno contro lo spreco di Stato organizzato dalla Senatrice Franca Rame a Alcatraz, 9-11 giugno 2006.




Convegno sullo spreco dello Stato Italiano - Conclusioni
Convegno contro lo spreco di Stato organizzato dalla Senatrice Franca Rame a Alcatraz, 9-11 giugno 2006.


Arturo Lorenzoni
Arturo Lorenzoni collabora con l'Università di Padova e l'Università Bocconi occupandosi di economia dell'energia. In questa intervista spiega come l'efficienza non significhi riduzione del benessere e l'impatto economico del risparmio.


Compagnia teatrale Itineraria
Fabrizio Di Giovanni e Maria Chiara Di Marco della compagnia teatrale Itineraria presentano il loro spettacolo AccadueOro, premiato dalla Presidenza delle Repubblica con la targa d'argento.


Davide Biolchini
Davide Biolchini è il coordinatore scientifico del Forum Cooperazione e Tecnologie. Intervenendo sul tema dello spreco spiega il paradosso del benessere e quale nuovo immaginario deve scalzare l'attuale visione consumistica.


Eliana Caramelli - Mattia Donadel
Eliana Caramelli e Mattia Donadel, nel corso del 2005 hanno coinvolto 1200 famiglie veneziane in un progetto di consumo consapevole Cambieresti? (consumi, ambiente, risparmio energetico, stili di vita). Ne raccontano l'esito e lanciano la nuova campagna Cambieresti 300x70, trecento famiglie che tentano il contenimento di consumi annui nello standarD di 70 kw.


Marco Marchetti
Marco Marchetti è avvocato e consulente per le amministrazioni pubbliche. In questa intervista spiega perché la Finanziaria del 2006 ha proposto il condono per il danno erariale e perché sugli sprechi esistono responsabilità patologiche.


Corrado Giannone
Corrado Giannone, della Conal, è un tecnologo alimentare. La sua esperienza professionale dimostra come la predilezione per l'uso di prodotti locali nelle mense pubbliche abbia una benefica ricaduta sulla qualità del cibo e sui costi di mantenimento del territorio. Perché far viaggiare la carne di regione in regione? Perché costringere frutta e verdura alla maturazione in cassetta?


Maurizio Fauri
Maurizio Fauri, dell'Università di Trento, si occupa di energia, efficienza e risparmio energetici. Come si può fare un'informazione corretta tra la tanta confusione e i molti profittatori? Quanta energia si può risparmiare e come?


Francesco Zaganelli
Francesco Zaganelli si è da poco laureato in giurisprudenza e ha condotto uno studio sulla difesa dei cittadini dalle clausole vessatorie imposte dai contratti offerti da erogatori di servizi.



Rassegna stampa del convegno

La scorsa legislatura ha fatto crescere il deficit, i parlamentari restituiscano un anno dei loro stipendi. - Un disegno di legge per riformare i processi sugli illeciti amministrativi, oggi quasi bloccati. - L'esperienza pilota di Bressanone dove le lampade dei semafori sono state sostituite dai led. (Unità)

Franca Rame, a un mese dalla sua elezione ha messo insieme una squadra di specialisti di vari settori e ha steso un piano di lavoro che contiene già elementi di analisi e alcune proposte che dovrebbero essere adottate al più presto. (Corriere dell'Umbria)

Conclusione del convegno. (Giornale dell'Umbria)

Grazie per la partecipazione


convegno

Ad Alcatraz, dal 9 all'11 giugno si terra' un convegno sullo spreco dello stato italiano, promosso dalla senatrice Franca Rame, per censire le follie d'Italia. Non è infatti un mistero che parte della disastrata situazione economica del nostro Paese dipenda dalla grande quantità di denaro e risorse che l'amministrazione pubblica getta dalla finestra.

Per partecipare chiama Alcatraz allo 075 9229938/39/11 o scrivi a info@alcatraz.it OFFERTA LAST MINUTE: 40 Euro al giorno!!!
Per maggiori informazioni sull'evento clicca qui


Ultime notizie su Franca Senatrice

Ovviamente il momento e' convulso e Franca, tra votazioni e trasloco a Roma, ha avuto giornate di fuoco.
Nel frattempo stiamo mettendo giu' la scaletta delle cose da fare per iniziare questo titanico lavoro di analisi degli sprechi dello Stato.
Abbiamo gia' avuto l'adesione di alcuni eminenti studiosi del problema e vogliamo organizzare a breve una serie di incontri per formare gruppi di lavoro sui singoli temi:
-- Sprechi e assurdita' nell'organizzazione della macchina amministrativa.
-- Sprechi nei settori di produzione dei servizi.
-- Spreco energetico.
-- Inefficienze burocratiche e sofferenze inutili per i cittadini.
-- Una particolare attenzione verra' poi dedicata all'analisi della situazione logistica di Camera e Senato e di tutto il sistema che ruota attorno. Da quel che Franca ha visto in questi primi giorni c'e' da mettersi le mani nei capelli.
Per ora pensiamo di iniziare con un convegno nel quale si incontrino i migliori specialisti dei vari settori disposti ad aiutarci. Non pensiamo di arrivare subito a proposte su tutti i problemi. Nella fase iniziale dovremo cercare di individuare i punti cruciali intorno ai quali ruota l'irrazionalita' del sistema.
Quel che ne uscira' verra' poi pubblicato sul blog di Franca e sottoposto alla discussione.
Quindi si arrivera' a un primo gruppo di proposte concrete sulle quali coinvolgere deputati e senatori per arrivare ai primi tagli reali delle spese e iniziare l'inversione di tendenza nell'organizzazione e nelle modalita' di lavoro della Pubblica Amministrazione.
Speriamo che ci siano molte persone disposte a collaborare a questo lavoro di inchiesta, di studio e di elaborazione di proposte.
Alla prossima.

Jacopo Fo


Proposta dell'Italia dei Valori: Franca Rame presidente della Repubblica

dal sito di Antonio di Pietro:

Franca Rame presidente della Repubblica. L’Italia dei Valori proporrà e voterà una donna per la più alta carica dello Stato. Una persona che è sempre stata fuori dai giochi politici. La sua candidatura è un segnale di cambiamento in un Paese in cui le donne sono sempre state discriminate in politica, come si può facilmente riscontrare dal loro numero esiguo in Parlamento. In Italia nessuna donna e nessuna persona estranea alla politica è mai stata presidente del Consiglio o della Repubblica. Franca Rame ha entrambe queste caratteristiche, unite all’impegno sociale e all’onestà intellettuale.
La politica va cambiata a partire dalle persone che la rappresentano iniziando da una maggiore presenza femminile alla Camera, al Senato e nelle varie cariche amministrative. Inoltre, per un reale rinnovamento, si dovranno sostituire nel tempo i politici di professione che frequentano da decenni le aule parlamentari con cittadini “prestati alla politica”, con persone provenienti dal mondo reale di cui conoscono i problemi. Su questo punto in particolare presenterò una proposta di legge per limitare a due le possibili elezioni di un candidato.
Franca Rame presidente della Repubblica, un sogno per cambiare l’Italia.


Cari amiche, amici, compagne e compagni

Cari amiche, amici, compagne e compagni,
vi prego di scusare il mio lungo silenzio, ma da quando mi hanno comunicato che mi avete eletta senatrice, ho vissuto un vero e proprio "travaglio".
Davvero non mi aspettavo che così tanta gente avesse fiducia in me. Grazie!
Ne sono felice e nello stesso tempo turbata.
Sono una nonna, anzi una bisnonna che deve rivoluzionare la propria vita. Da Milano a Roma, dalla mia casa al Senato... Dovrò lasciare anche mio marito... che di sicuro mi telefonerà quelle duecento volte al giorno "Francaaa!!... Dove sono i pennarelli... Francaaa!!! Quando torni?!" “Eh, caro Dario... chi lo sa?” Al Senato non si possono fare assenze!!
E le valigie… e l’ombrello… e le scarpe basse e quelle alte… il computer, la stampante… e i testi che devo preparare per la Fabbri e i DVD di prossima uscita da controllare… e… e… Mi ci vorrà un camion! Dovrò anche cercarmi una casa!...
Il 27 aprile alle ore 10.30 partenza da Linate, al pomeriggio riunioni all’Italia dei Valori, l'indomani, ore 10.30: Senato!!!
Ho già il batticuore! ...
Spero di farcela e di essere all'altezza delle vostre aspettative. State certi che ce la metterò tutta... ma voi non abbandonatemi: scrivetemi, fatemi sapere quello che pensate... consigliatemi… ne ho davvero bisogno: per ora “vado a scuola da senatrice”, poi vedremo.
Ricordatevi che lì, in Senato, sarete tutti quanti con me!

Un abbraccio e buon lavoro a tutti noi!
Franca