[LIBRI] "Dio è nero!" - Il fantastico racconto dell'evoluzione

di Mauretta Capuano

dio è neroStimola il pensiero e l'azione, sfata teorie e leggende, ribalta false credenze. Il Nobel Dario Fo nell'appassionante racconto dell'origine dell'uomo, segue il gioco del paradosso, fa traballare i nostri punti fermi fino ad arrivare a dire che Dio, oltre che nero, e' donna.

Scritto per l'Evolution Day, il fantastico racconto dell'evoluzione di Fo, andato in scena al Museo di Storia Naturale di Milano il 13 febbraio 2011 (che Fo e' andato a visitare, dopo tanti anni, su ''sollecitazione di Milly Moratti), esce per Raffaello Cortina il 2 novembre nel cofanetto 'Dio e' nero!' con il dvd del monologo di cinquanta minuti e il testo della spettacolo, illustrato con 44 disegni a colori inediti, realizzati dal Nobel, fra cui un ritratto di Charles Darwin.

Con il suo stile arguto e irriverente, Fo, che sabato 22 ottobre sara' ospite di Fabio Fazio su Rai3, ripercorre la teoria dell'evoluzione di Darwin, le ultime scoperte mescolate al racconto dell'Antico Testamento. Non mancano i riferimenti provocatori alla politica e all'attualita'. Cosi', in 'Dio e' nero!-Dialogo fra due esseri comuni', testo a cura di Franca Rame e Chiara Porro, parlando del mito della Grande Madre, del matriarcato, di quando ''il matrimonio non era un contratto e far l'amore con chicchessia era una cosa del tutto naturale, senza pagare un soldo!'' e ''quindi niente prostitute?'' arriva la battuta sul nostro premier. ''E come faceva Berlusconi?''. Mentre, a proposito di Darwin, Fo racconta che i suoi oppositori sono arrivati al Museo di Storia Naturale di Milano e ''il loro capo spirituale era una certa MMMMoratti , che e' stata anche Ministro dell'Istruzione e aveva proibito assolutamente che si parlasse di Darwin a scuola. Che testa! E quando l'hanno fatta sindaco di Milano ha tagliato tutti i fondi che tenevano in piedi 'sto Museo...brava Signora!''.

Se, come hanno scoperto ''il primo uomo e' venuto al mondo in Etiopia, come dire in Abissinia, quasi un milione di anni fa ed era, come tutti i suoi abitanti di oggi, di colore scuro, sul marrone'', dal momento che ''Dio ci ha creati a sua perfetta immagine e somiglianza, questo significa che anche lui, il creatore, a sua volta doveva essere nero, alto un metro circa e simile a una scimmia...'' viene raccontato nel monologo. Certo, poi, come si e' evoluto l'uomo si sara' evoluto anche lui. ''Puo' darsi, insomma...si sia sbianchito come Michael Jackson, ma sempre nero rimane!. E con questo la razza eletta va a farsi fottere''. Nel testo non appare roseo il nostro futuro che marcia verso l'Apocalisse: ''un mattino ci sveglieremo e non funzionera' piu' niente'', sottolinea Fo e aggiunge ''all'improvviso il denaro non servira' piu' a niente''. A salvarsi saranno i ''paria di sempre, quelli che non hanno conosciuto il progresso''. Insomma, i primitivi. Nel libro anche la prefazione del regista Felice Cappa, con cui l'attore premio Nobel lavora da anni, che sottolinea come ''Fo ci racconta che la parabola ecologica non e' avulsa da quella sociale'' e spiega come e' nato l'interesse di Fo per l'infanzia dell'umanita' e uno scritto del filosofo della scienza Telmo Pievani dedicato a 'Dio e' nero (e ha un discreto senso dell'umorismo)'.

 

fonte: ansa.it

 

dio è nero

 

Dio è nero

Cofanetto con libro + DVD

REGIA: Dario Fo
DURATA: 50 min.
PAESE: Italia
ANNO: 2011
LINGUE AUDIO: Italiano
lo trovi su commercioetico.it

 

Anno: